Uncategorised

Membership

 

ultraKtrail 2018, gara organizzata da a.s.d. +Kuota, è stata certificata come "Gara di qualifica" dei seguenti enti/circuiti:

 

UTMB

ultraKtrail 2018 è "Gara di qualifica" dotata di 4 nuovi punti per la "Ultra Trail du Mont Blanc 2018".

 

Numero di punti necessari per l’iscrizione 2019

Tutte le gare registrate nell'elenco delle gare di qualifica del UTMB® ottengono da 1 a 6 punti.

Per iscriversi all'UTMB®, sono necessari minimo 15 punti, acquisiti con le gare di qualifica previste nell'elenco del regolamento (*) tra il 01/01/2017 ed il 31/12/2018, in massimo 3 gare.

Per iscriversi alla CCC®, sono necessari minimo 8 punti, acquisiti con 1 o 2 gare di qualifica previste nell'elenco del regolamento (*) tra il 01/01/2017 ed il 31/12/2018.

Per iscriversi alla TDS®, sono necessari minimo 8 punti, acquisiti con 1 o 2 gare di qualifica previste nell'elenco del regolamento (*) tra il 01/01/2017 ed il 31/12/2018.

Per iscriversi alla OCC, sono necessari minimo 6 punto, acquisiti con 1 o 2 gare di qualifica prevista nell'elenco del regolamento (*) tra il 01/01/2017 ed il 31/12/2018.

(*) I finisher 2015 delle gare dell'UTMB®/CCC®/TDS®/OCC, possono considerare queste gare come gare di qualifica.

 

ITRA

L'associazione ITRA (Internationa Trail Running Association) nasce principalmente per

- definire standard facilmente leggibili, da parte degli atleti, del pubblico e degli appassionati di trail, ultra trail, sky race e gare similari,

- combattere il doping

- assegnare, alle gare che ne facciano richiesta, i punti necessari alla partecipazione alla UTMB (Ultra Trail du Mont Blanc) e gare parallele: CCC, TDS, OCC.

+Kuota è membro associato di ITRA dal 2016. Visiona il Sito ITRA.

 

La gara ultraKtrail 2018 è "Percorso certificato I-TRA" con i seguenti valori: lunghezza complessiva: 62,0 km, dislivello D+: 4.370 metri. Inoltre sono stati riconosciuti i seguenti livelli a difficoltà, valore delle montagne e valore dei finisher:

 

Endurance: 4

Mountain: 8

Finisher: 430

 

 

F.I.Sky

 

La F.I.Sky. (Federazione Italiana Skyrunning) ha lo scopo di promuovere, organizzare, disciplinare e diffondere le discipline sportive outdoor ed in montagna con particolare riferimento alle specialità [SkyRace®, UltraSkymarathon, SkyTrail, SkyMarathon, Vertical Kilometer®, SkyRaid®, SkySpeed, SkyBike e SkyScraper/Verticale Running - (marchi registrati dalla I.S.F.-Internationl Skyrunning Federation)] e delle attività ginnico-motorie che si svolgono in ambiente montano con arrivo o transito a quote pari o superiori ai 2000m s.l.m., con una difficoltà non superiore al II° Grado e pendenze non inferiori al 30%, e può svolgere tutte le altre attività finalizzate agli stessi scopi.

F.I.Sky è attualmente nell'osservatorio delle nuove discipline del CONI.

 

 

Uisp

+Kuota è iscritta a Uisp(Unione Italiana SPort per tutti), Comitato territoriale di Parma.

 

 

L'Ambiente

 

Nato nel 1995 come Parco di Crinale dell'alta val Parma e Cedra, a seguito dell'istituzione (2001) e dell'ampiamento (2010) drel Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano, quest'Area Naturale Protetta ha riconfigurato il proprio territorio e ha cambiato la propria "missione": Non più solo tutela degli splendidi ambienti sommitali, ricchi di natura e quasi completamente disabitati, ma piuttosto valorizzazione del paesaggio rurale di media montagna, ancora ben conservato e ricco di biodiversità, agricoltura, prodotti tipici, cultura e turismo. Un territorio dove si abita, si lavora… si vive!

 

Le recenti ridefinizioni del perimetro hanno incrementato l'estensione del parco che, affidata la tutela delle zone di crinale al vicino Parco Nazionale, si è trasformato in una realtà più composita e varia, che si protende maggiormente verso valle. Tra le aree di Parco vero e proprio dell'alta valle del Cedra (Monchio delle Corti), con i suoi versanti modellati dalle glaciazioni quaternarie, i boschi di faggio e le praterie d'altitudine, si è aggiunta la zona di monte Caio (1.584 m), che si erge lungo la dorsale tra l'alta valle del Cedra e quella del Parma, di interesse floristico per la presenza di diverse piante termofile tra cui Cirsium bertolonii (una specie endemica dell'Appennino settentrionale), Querceti e castagneti, interrotti solo da prati e prati-pascoli, borghi storici e piccoli centri abitati sospesi nel tempo caratterizzano la selvaggia Val Bratica, paese natio del grande Poeta Attilio Bertolucci, dominata dallo splendito "balcone naturale" del Monte Navert (1657 m. sl.m.). Non mancano ambiti importanti per la fauna, che comprende specie particolarmente rare e protette come il lupo Appenninico e l'Aquila Reale.

 

Alle quote più basse l'area contigua, più che triplicata rispetto al 1995, ha incluso ampie porzioni di paesaggio agrario legato alle produzioni di Parmigiano-Reggiano e Prosciutto di Parma, dove si susseguono prati stabili e medicai incorniciati da piccoli boschi, siepi e filari di alberi da frutto.

Etica

La competizione vuole promuovere la sensibilità ecologista per quanto riguarda l'impatto zero del passaggio degli atleti nel territorio montano dell'alta val Parma. In riferimento ai rifiuti generati durante lo svolgimento della gara, ci si attiene al regolamento proposto dalla campagna "Io non getto i miei rifiuti" promossa da SpiritoTrail, come da dettaglio.